Grand Tour Birmania: i grandi regni di Bagan e Mandalay

Per molti il MYANMAR, Birmania fino al 1989, costituisce ancora   un’incognita  geografica,  un  paese orientale un poco strano che dopo la seconda guerra mondiale si è sempre  trovato in  isolamento totale, mantenendo una atmosfera  pre-consumista. Il Paese ha intrapreso, grazie anche al premio nobel per la pace Aung San Suu Kyi,  una certa apertura verso la democrazia. Si stanno sviluppando accordi commerciali con Paesi orientali più evoluti per dare via alla liberalizzazione dell’economia interna (con conseguente aumento dei prezzi di tutto il comparto turistico, che rappresenta  un’ottima via per la ripresa economica del Myanmar);  qualcosa sta forse cambiando, anche se la strada da percorrere è ancora molto lunga.

Panorami  e  monumenti di grande fascino, come le  rovine  della  grande città di  Bagan con i suoi 500 monumenti quasi esclusivamente sacri e  la scintillante  pagoda  di  Shwedagon a Yangoon,  hanno più  magia di qualsiasi  altro posto al mondo; l’incanto del Lago Inle coperto di ninfee e gigli d’acqua in un paesaggio  con una rigogliosa natura tropicale. E’ qui che su palafitte, esercitando la loro attività di coltivazione di orti galleggianti e di pesca con le nasse e reti stando in piedi su  fragili imbarcazioni, vive l’entia Intha. Mandalay, posta lungo le sponde del fiume Irrawaddy, un tempo conosciuta come la “città d’oro” del re Mindon, l’ultimo regnante birmano prima dell’occupazione britannica. Infine il “Golden Rock” un enorme masso dorato la cui precaria posizione simboleggia il  fragile  equilibrio del  mondo e di  tutti  i  suoi abitanti. Un grande viaggio attraverso la storia  dei grandi re di Bagan  e di Mandalay, per ammirare le più importanti  testimonianze artistiche e culturali  con migliaia di templi, pagode e monasteri. Il Paese dei soavi e sacri mantra che risuonano ai rintocchi delle campane

 

PROGRAMMA DI MASSIMA:

1°giorno: In tarda mattinata, partenza del volo di linea da Roma a Yangon,  con scalo a  Doha, Bangkok o Kuala Lumpur. Pasti e pernottamenti a bordo.

 

2°giorno:  Arrivo a  Yangoon. Incontro con l’assistente locale e trasferimento in pullman riservato G.T. in città (disponibilità camere permettendo  effettueremo la registrazione in hotel).   Seconda colazione in ristorante locale e prima visita della capitale del Myanmar. Pur  avendo una breve storia alle spalle (diventa capitale nel 1885) è una cittadina piuttosto antica,  ed è strettamente legata al suo più bel monumento, la Pagoda di Shwe Dagon, dalla grande cupola dorata che si erge fino a  un’altezza di 98m. Custodisce gli otto capelli che, secondo una leggenda, Buddha, diede a  due fratelli mercanti; Pagoda di Chaukhtatgyi con l’imponente statua del Buddha sdraiato; e Mercato di Bogyoke. Cena Buffet in Hotel, Pernottamento.

 

3° giorno: Trasferimento in aeroporto e partenza del volo domestico per Heho (il volo potrebbe essere via Maldalay). Arrivo e partenza verso Pindaya (60km/2ore), che si raggiunge viaggiando tra panorami splendidi, risaie di montagna – si è infatti ad una altitudine di 1200 metri – e villaggi abitati da minoranze etniche.  E’ un villaggio situato intorno al lago omonimo e circondato da colline dove vive l’etnia Taungyo.  Attraverso una scalinata (200 gradini) si arriva alle grotte di Pindaya  poste su una cresta di pietra calcarea  affacciata sul lago sul lago Boutaloke. L’interno di questo luogo sacro, meta di pellegrinaggi, è gremito di migliaia di immagini del Buddha: se ne possono contare 8094, in tek, alabastro, lacca, mattoni, collocate fra gruppi di stalagmiti traslucide e nicchie occupate da monaci in meditazione (necessaria una buona camminata). Seconda colazione in ristorante locale. Successivo  trasferimento al  il Lago Inle (90km circa), che si raggiunge viaggiando tra panorami splendidi, risaie di montagna e villaggi abitati da minoranze etniche.  Il lago   è  un luogo idilliaco e di grande suggestione. Tempo permettendo escursione sul lago, bellissimo per il suo paesaggio ed unico per i suoi prcorsi, con vista della Pagoda  di Phaung Daw Oo; dei giardini e gli orti galleggianti. Sul lago si potrà inoltre osservare il metodo di pesca dei rematori a “gamba”, il tradizionale lavoro di tessitura e la tipica vita di villaggio lacustre. Cena in hotel, Pernottamento.

 

4° giorno: Ulteriore giornata dedicata all’esplorazione del  lago. Con una bellissima escursione in battello si raggiungerà (90min)  il villaggio di Indein per ammirare il complesso del monstero di Nyaung Ohak e la Pagoda di Shwe Inn Thein  situata sulla cima di  una collina e formata da uno spettacolare complesso di stupa purtroppo notevolmente danneggiati.  Seconda colazione in ristorante locale. Successiva visita dello Shan Monastry  di Ngaphae Chaung, monastero di legno su palafitte detto dei “gatti saltanti” per via di questi animali ammaestrati dai monaci a saltare attraverso piccoli cerchi. Cena in Hotel, Pernottamento.

 

5° giorno: Di buon mattino, partenza verso Heho. Partenza del volo domestico per Mandalay. All’arrivo visita della città, capitale de regno birmano nel XIX secolo. Amarapura, “città dell’immortalità”, capitale del Paese solo per un breve periodo. Visita del Monastero di  Mahagandayon e dell’ affascinante ponte pedonale  U Bein, lungo oltre un chilometro, interamente costruito in legno. Seconda colazione in ristorante locale. Proseguimento delle visite con il Shwenandaw Kyaung  bell’esempio di architettura  monastica birmana in legno, pallido ricordo del vecchio palazzo di Mandalay;  Atumashi Kyaung, le rovine del monastero “incomparabile”   costruito dal Re Mindon nel 1857. All’ora del tramonto saliremo sulla Mandalay Hill, la collina che domina la città e offre suggestive vedute del palazzo reale, del fiume e della campagna circostante punteggiata da paya.  Cena in hotel allietata da uno spettacolo di danze tipiche. Pernottamento.

 

6° giorno : Escursione di un’intera giornata  ad una delle  “Città abbandonate” nei dintorni di Mandalay.  In barca si risale l’Irrawaddy: una piacevole navigazione di circa un’ora fra villaggi di pescatori e scene di vita rurale ci conduce a Mingun, un’antica città che conserva opere imponenti, il cui maggior interesse è la grande campana rituale che pare pesi 90 tonnellate. La visita include anche le Pagode Settawya, Shinbume, Pondawyapaya e Pahto-dawdy.  Seconda colazione in ristorante locale. Successiva visita  di Sagaing, che fu capitale fra il 1315 e il 1364 succedendo a Bagan : stupa, santuari e monasteri hanno ancora oggi un grande fascino e ne fanno un importante centro religioso. Cena in ristorante con menu thailandese. Pernottamento in hotel.

 

7° giorno : Trasferimento  in aeroporto  e partenza del volo domestico per  Bagan, l’antica Pagan capitale di un grande regno, che offre lo spettacolo più stupefacente del Paese, con centinaia di pagode e di templi, un vero museo all’aperto. Inizieremo con  il piccolo Museo di Bagan, introduzione interessante per la visita dei templi.  Proseguimento per il Villaggio di Nyang-oo, il villaggio principale della zona di Bagan con un bel mercato pittoresco. Pagoda Shwezigon, prototipo dell’ultima civiltà birmana,  con il suo impressionante stupa cilindrico, interamente ricoperto di oro, è il più importante reliquiario di Bagan;  Tempio Gubyakkyi (Kubyaukki) nel villaggio di Wetkyi-in con alcuni affreschi di bella fattura; Tempio di Htilominlo, di grande pregio artistico famoso per le sue sculture in gesso. Seconda colazione in ristorante locale. Nel Villaggio di Myinkaba, 2km a sud di Bagan, famoso per i laboratori di lacche visiteremo il Tempio di Gubyaukkyi che riporta la cronologia  dei re di Bagan in mon, pali, birmano e pyu. Si tratta di un tempio di grande interesse anche per i bei dipinti ottimamente conservati all’interno; Tempio di Manuha testimonianza della vita in prigione del re; Tempio di Nanpaya  ex-tempio indù; Tempio rupestre di Kyanzittha Umin. Cena europea in Hotel, Pernottamento.

 

8° giorno : completamento delle visite in Bagan con il  Museo Nazionale. Proseguimento verso il Villaggio di Minnanthu a sud del villaggio di Nuang-Oo. I suoi monumenti risalgono a un periodo posteriore rispetto a quelli della zona centrale di Bagan come ad esempio il Tempio di Nandamannya;  Tempio di Thambula, di forma quadrata è decorato con affreschi e fu costruito nel 1255; Tempio di Leymyethna le cui pareti interne conservano degli affreschi. Seconda colazione in ristorante locale. Successiva visita del Tempio di Thatbyinnyu, noto come ‘tempio dell’onniscenza’ l’archetipo dello stile birmano, interamente ricoperto di stucco bianco, e con i suoi i 61 metri, il più elevato di Bagan; Tempio di Ananda  domina su tutti per la sua raffinatezza. Capolavoro dell’architettura mon fu costruito tra il 1090 ed il 1105 per volontà del Re Kyanzittha. E’ un edificio di proporzioni perfette che preannuncia la fine del periodo stilistico antico e l’avvento di quello medio;  Pagoda di Bupaya, situata sulla sponda del fiume. Cena in ristorante locale con il tradizionale spettacolo di marionette. Pernottamento in hotel.

 

9° giorno: Trasferimento  in aeroporto  e partenza del volo domestico per Yangon. Partenza immedfiata  in pullman verso Kyaikhtiyo (194km\5hrs),  una delle escursioni più interessanti a ovest di Yangon un tempo proibite. Seconda colazione in ristorante locale. Arrivo al “campo base” della pagoda, Kimpun, a 15 km dalla città di Kyaikhtiyo. Utilizzando dei camion pubblici  adibiti al trasporto dei pellegrini  (attrezzati con panche di legno), in un paesaggio di boschi e montagne, si raggiungerà la Hermit Hill (45min.circa). Arrivo al campo alto e proseguimento a piedi (15min.) fino all’hotel.  Dopo la sistemazione inizio dell’escursione fino alla pagoda  [a piedi attraverso un sentiero, salendo a quota 1000’mt.  Lungo il percorso, che verrà fatto lentamente (agevole salita di circa 50min. Per chi proprio non se la sente di camminare c’è anche la possibilità di arrivarci in portantina) ci sono diversi luoghi di sosta e templi collegati alla storia della leggendaria creazione della pagoda]. Il  “Golden Rock” è un enorme masso dorato la cui precaria posizione simboleggia il  fragile  equilibrio del  mondo e di  tutti  i  suoi abitanti. Secondo la leggenda, si mantiene in equilibrio sull’orlo di un dirupo grazie ad un capello del Budhha. Al termine rientro in hotel, cena e pernottamento.

10°giorno : A piedi fino al campo alto ove sono stazionati i camions che utilizzeremo per rientare al campo base Kimpun. Proseguimento in pullman per Bago (114km/3), l’antica Pegu  fondata nel 573 d.C. sotto la Dinastia Mon, citata dai viaggiatori europei come importante porto marittimo. Visiteremo : Pagoda di Shwemawdaw; Shwethalyaung, statua del Buddha sdraiato lungo 55 m;   Pagoda di Kyaik Pun formata da quattro Buddha seduti alti 30 m, poggiati schiena contro schiena intorno a un enorme pilastro quadrato. Seconda colazione in ristorante locale. In serata arrivo a Yangon. Registrazione in hotel. Cena buffet in hotel, Pernottamento.

 

11° giorno : Giornata dedicata al completamento delle visite di Yangon con il  Museo Nazionale e la Pagoda di Sule; passeggiata per il centro della città. Seconda colazione in ristorante locale.  Cena buffet in Hotel, Pernottamento.

 

12°giorno :  partenza del volo di linea da Yangon a Roma,  con scalo a  Doha, Bangkok o Kuala Lumpur. Pasti a bordo. Arrivo a Roma. Operazioni di sbarco e di dogana. Fine dei servizi

 

Partenza  : dal 29 NOVEMBRE  al 10 DICEMBRE 2013  (Ven/Mar)-12Giorni/10 notti + 1 in volo. Documenti : Passaporto valido fino a fine MAGGIO  2014. Visto consolare : 30 gg. prima della partenza è necessario far pervenire alla agenzia organizzatrice il passaporto originale  (regolarmente bollato e con almeno due pagine libere), il modulo (allegato al programma) debitamente compilato,  2 foto tessera recenti  (su sfondo bianco o azzurro, abbigliamento decente, gli occhi dovranno guardare la camera direttamente, testa non inclinata, nessun riflesso di flash, ombre o occhi rossi, messa a fuoco nitida, nessuna macchia oi piegatura, stampa su carta di qualità ed in alta risoluzione) ;  fotocopia della carta di identità o patente di guida. Il passaporto verrà restituito in aeroporto alla partenza.  Clima :  tropicale caldo e umido, soggetto a regime monsonico, con temperature generalmente  elevate tutto l’anno ma variabili secondo  l’altitudine. Si distinguono 3 stagioni : secca, da novembre a febbraio; torrido da marzo a metà maggio msoprattutto nelle pianure, stagione delle piogge (monsone) da metà maggio a ottobre con violenti temporali, forti precipitazioni. Periodo migliore per un viaggio : da novembre a febbraio con temperature che variano da i 20°e i 24° C  Vaccinazioni :  nessuna vaccinazione è necessaria al momento della stesura del presente programma. Sarà bene interpellare l’Ufficio d’Igiene o l’Istituto di Malattie Infettive dell’Università.  Voli aerei : voli di linea Qatar Airways, Thai International Airlines  o altre Compagnie Iata, voli domestici operati  da compagnie locali.  Assicurazione Viaggio:  l’Agenzia Organizzatrice stipulerà per ogni viaggiatore una speciale polizza Mondial Assistance,  Bagaglio e Annullamento (totale valore viaggio con franchigia del 10%). Attenzione alle malattie pregresse. Mezzi di trasporto e alberghi : verrà utilizzato un pullman G.T. di tipo Nissan Civilian motore turbo, con aria condizionata, o similare. Gli alberghi del Myanmar sono più modesti  rispetto agli standard degli alberghi internazionali sebbene negli  ultimi anni la situazione sia notevolmente migliorata. Non sempre funziona tutto alla perfezione e qualche volta sembra emergere una scarsa attenzione alla manutenzione. Il nostro circuito prevede una ottima sistemazione  in alberghi 4/5 *  ( 3*sup. al Lago Inle con sistemazione in cottages,  e a Kyaikhtiyo  confortevole  e pulito hotel di montagna) garantendo  il migliore  rapporto qualità/prezzo. E’ importante tener presente che il Myanmar è un Paese in continua evoluzione dal punto di vista turistico,  il viaggiatore se ne potrà rendere conto nel corso del suo viaggio.  Per questo motivo, possiamo dire che, in linea generale, il Paese non è ancora attrezzato turisticamente secondo gli standards occidentali. Pasti: per lo più basati su cucina birmana e cinese,  per quanto possibile si cercherà di prenotare pasti a buffet oppure con set-menu cucina europea (notevole il supplemento applicato per questa tipologia di pasti. Tuttavia abbiamo riternuto opportuno inserirne alcuni per  diversificare l’offerta, attenzione non contemplata dai programmi di altre Organizzazioni.

Viaggio nella Formula tutto compreso

 Quota di partecipazione (min. 32 partecipanti): 3.180,00€

Tasse aeroportuali (soggette a conferma all’atto dell’emissione dei biglietti aerei):  280,00€

Visto  consolare: 45,00€

Supplemento camera singola  (scarsa disponibilità): 985,00€   

In Birmania gli operatori locali,  nonché gli alberghi ed i diversi fornitori, hanno più che  raddoppiato  i costi  dei  servizi in previsione della nuova stagione turistica che inizierà il prossimo  Ottobre 2013.  Ne consegue che il nostro programma,  diversamente da quelli che potreste attualmente trovare sui cataloghi dei  diversi tour operator italiani (con programmazione  valida fino a settembre 2013, quindi non ancora aggiornati),  è stato elaborato tenendo già conto delle nuove  tariffe. Si aggiunga inoltre che il nostro programma prevede diversi pasti con menu internazionali e/o europei, per i quali gli  alberghi applicano  supplementi considerevoli

La Quota comprende : Viaggio aereo con voli di linea Qatar, Thai, Malesyan, classe turistica, franchigia 20kg. più bagaglio a mano – *Tutti i trasferimenti, le  visite ed escursioni in pullman riservato G.T. 45 posti -*Battelli al Lago Inle e a Mingun – *Accompagnatore/Guida locale parlante italiano – * Sistemazione in Hotel 3/4/5 stelle, in camera doppia con servizi privati – *Trattamento di pensione completa per l’intero programma , con alcuni pasti di tipo europeo  ed alcune cene allietate da spettacoli  tradizionali- * Tutti gli ingressi ai siti archeologici,  monumenti, Musei – *Assicurazione Mondial Assistance, Bagaglio ed Annullamento (copertura valore totale del viaggio con franchigia del 10%) -* Facchinaggio in   arrivo e partenza negli Hotels -* Kit  da viaggio Senzatempo viaggi  -* Tutte le mance, ivi comprese quelle per autisti e guida  – *Quaderno di viaggio con notizie utili e informazioni di   carattere  culturale  -* Direzione Culturale  per tutto il viaggio.

La quota non comprende : le Tasse aeroportuali internazionali ( € 280); -* Spese per l’ottenimento del  visto consolare   (€ 45);  gli extras di carattere personale; le bevande nel corso dei pasti  consumati negli Hotels; la tassa di uscita all’aeroporto di Yangoon (10$usd circa); eventuali  diritti per uso di macchina fotografica e video-riprese ;  quanto non espressamente menzionato in programma.

Prenotazioni:  all’uscita del presente programma le  iscrizioni sono da intendersi già aperte, queste potranno essere effettuate unicamente presso l’Associazione Athena e confermate con versamento di  Euro  500,00    a ritenere come caparra per il volo aereo  (a garanzia dei posti   prenotati,  è necessario   versare il deposito con largo anticipo).

Saldo : entro il termine di Mercoledi 30 OTTOBRE presso l’Associazione Athena.   In caso contrario  verrà  ritenuta  nulla la prenotazione effettuata, con  la   perdita  totale dell’acconto versato. Verrà fornito il “Quaderno di Viaggio” con  il  programma dettagliato, i recapiti utili,  tutte  le informazioni  legate  alla destinazione  (di carattere tecnico-informativo, abbigliamento, elettricità, consigli utili  etc..) e pagine di  letture culturali.

Si pregano i Signori Soci, già iscritti al viaggio, di voler  sempre prendere contatto con il Sodalizio almeno 30giorni prima del la partenza,  per accertarsi dell’avvenuta conferma del viaggio o per conoscere l’eventuale adeguamento, nel caso in cui si rendesse necessario aggiornare  la quota di partecipazione (mancato raggiungimento del quorum stabilito, aumento delle tariffe aeree, etc). Essendo in certi casi determinante il mantenimento delle iscrizioni  raggiunte per garantire l’effettuazione del viaggio, si prega comprendere quanto ogni singola defezione, seppur spesso con gravi  motivazioni, anche nei termini prescritti, danneggi l’iniziativa e lo sforzo congiunto degli Organizzatori e dei Direttori Culturali).  Condizioni Generali di Contratto di Vendita di Pacchetti Turistici : la vendita di pacchetti turistici, che abbiano ad oggetto servizi da fornire in territorio sia nazionale che estero, è disciplinata- fino alla su abrogazione ai sensi dell’art. 3 del  D.Lgs. n.79 del 23 maggio 2011 (Il Codice del Turismo)-  dalla L. 27/12/1977 n° 1084 di ratifica ed esecuzione della Convenzione Internazionale relativa al contratto di viaggio (CCV) firmata a Bruxelles il 23.4.1970 – in quanto applicabile – nonché dal Codice del Consumo di cui al D. Lgs n. 206 del 6 settembre 2005 (artt.82-100) e sue successive modificazioni. Cancellazioni :   l’Agenzia Organizzatrice  applicherà le penalità secondo quanto indicato nelle “Condizioni Speciali – Pacchetti Turistici in Organizzazione” riportate nelle suddette  Condizioni Generali  e nella Scheda Tecnica (copia disponibile in Sede). Titolo di penale sarà la relativa percentuale della quota di partecipazione in dipendenza del numero di giorni di calendario  che mancano alla data di partenza del viaggio (il primo scaglione prevede il 10% dalla conferma di prenotazione e fino a 30 giorni prima della partenza),  unitamente all’importo dell’eventuale  penale applicata dalla compagnia aerea in caso pagamento di deposito , non rimborsabile, a garanzia dei psoti prenotati o in caso di emissione anticipata di biglietteria aerea.

                  Per necessità contingenti il  programma  potrà  subire delle modifiche nell’ordine di esecuzione, fermo restando il contenuto

NOTIZIE IMPORTANTE PER I VIAGGIATORI i nostri viaggi sono realizzati con tariffe  in  classe speciale. Se, all’atto della concretizzazione del gruppo e quindi della conferma,  tali classi non fossero disponibili l’Associazione verrà avvisata dell’eventuale supplemento dovuto e quest’ultima provvederà ad informare gli Associati che avranno aderito all’iniziativa. Questi biglietti non sono quasi mai rimborsabili e non consentono  il rimborso parziale di tratte non utilizzate.  Le Condizioni sono dettate dalla Compagnia, sia essa aerea o marittima, che provvederà al trasporto dei passeggeri.

Direzione Culturale :

ASSOCIAZIONE CULTURALE     A T  H   E   N  A

Tel. 06 – 79.80.00.26 –  cell. 349 8729781

e-mail : associazioneathena@gmail.it

 

Organizzazione Tecnica :  senzatempo  viaggi

di Sviluppo Turistico Integrato

Via Urbana, 59 – 00184 Roma

Tel. 06 4874265

 info@senzatempoviaggi.com

La quota del presente programma è stata calcolata in base al costo dei servizi turistici e alle tariffe alla data del  05.07.2013

Pertanto aumenti delle tariffe aeree, dei servizi a terra o in caso di diversa parità del dollaro,  potranno comportare un aumento di quota. Il prezzo di vendita del presente  pacchetto potrà essere rivisto, oltre che per le ragioni di cui sopra, anche  in caso di mancato  raggiungimento del quorum. La revisione o rialzo   non potrà in ogni caso essere superiore del 10% del prezzo nel suo originario ammontare, salvo che i partecipanti iscritti non  intendano comunque effettuare il viaggio. In questo caso verrà formulata una nuova quota di partecipazione  “ad hoc”

Parità di cambio  : 1USD = 0,76 Euro

 

1^ Ed.  05.07.2013

SCARICA IL PDF Download PDF
Asia, I Viaggi del Passato
No Responses to “Grand Tour Birmania: i grandi regni di Bagan e Mandalay”

Leave a Reply